Vai a sottomenu e altri contenuti

Regole di calcolo della tariffa

Regole di Calcolo della Tariffa

Esistono due tipologie di Tari:

1. Tari per utenze domestiche
abitazioni, garage, cantine, posti auto ecc.

2. Tari per utenze non domestiche
attività commerciali, industriali, artigianali, professionali, strutture pubbliche, onlus, ospedali, impianti sportivi ecc.

Qualsiasi cambiamento riguardante l'occupazione degli immobili incide sulla tariffa Tari e va comunicato inviando una dichiarazione al Comune. La rispettiva modulistica è reperibile alla sezione ''Modulistica'' del sito.

La Tassa Rifiuti consiste in una Tariffa Fissa (TF), a copertura dei costi fissi riferiti alla gestione del servizio rifiuti, e in una Tariffa Variabile (TV), a copertura dei costi variabili riferiti alla gestione del servizio integrato rifiuti urbani.

In base alla tipologia di utenza (Domestica o Non Domestica), la quantificazione della Tassa Rifiuti è calcolata secondo le seguenti modalità.

La TARI dovuta per ogni anno è sempre calcolata su base giornaliera, pari a 365 giorni o 366 giorni per gli anni bisestili. Pertanto, in caso di cessazione o nuova occupazione non coincidente con l'intero anno solare, il tributo dovuto è commisurato al numero dei giorni effettivi di occupazione.


Utenze Domestiche (UD)
TARI DOMESTICHE = PARTE FISSA (TF) + PARTE VARIABILE (TV)

In particolare:

PARTE FISSA = Mq × Tariffa Fissa

Dove:

Mq è la superficie dichiarata a ruolo della Tassa Rifiuti dell'immobile oggetto a tributo, coincidente con la superficie calpestabile dei locali e aree coperte.

TF è la tariffa fissa deliberata annualmente dal Comune e reperibile alla sezione del sito internet ''Delibera approvazione delle Tariffe TARI'', ripartita sempre in base al numero di occupanti dell'utenza domestica.

PARTE VARIABILE = Tariffa Variabile

Dove:

Tariffa Variabile determinata è in base al n. di occupanti residenti nel nucleo anagrafico/fiscale dell'occupante, deliberata annualmente dal Comune e reperibile alla sezione del sito internet ''Delibera approvazione delle Tariffe TARI'', ripartita sempre in base al numero di occupanti dell'utenza domestica.


Utenze Non Domestiche (UND)
TARI NON DOMESTICHE = PARTE FISSA (TF) + PARTE VARIABILE (TV)

In particolare:

PARTE FISSA = Mq × Tariffa Fissa

Dove:

Mq è la superficie dichiarata a ruolo della Tassa Rifiuti dell'immobile oggetto a tributo, coincidente con la superficie calpestabile dei locali e delle aree scoperte produttive.

TF è la tariffa fissa deliberata annualmente dal Comune e reperibile alla sezione del sito internet ''Delibera approvazione delle Tariffe TARI'', ripartita in base alla tipologia di attività svolta secondo la Tabella di elenco delle categorie di utenze non domestiche di cui al D.P.R. 158/1999.

PARTE VARIABILE = Mq × Tariffa Variabile

Dove:

Mq è la superficie dichiarata a ruolo della Tassa Rifiuti dell'immobile oggetto a tributo, coincidente con la superficie calpestabile dei locali e delle aree scoperte produttive.

TV è la tariffa variabile deliberata annualmente dal Comune e reperibile alla sezione del sito internet ''Delibera approvazione delle Tariffe TARI'', ripartita in base alla tipologia di attività svolta secondo la Tabella di elenco delle categorie di utenze non domestiche di cui al D.P.R. 158/1999.

Sul totale imponibile così ottenuto in base alla tipologia di utenza (domestica e non domestica) va aggiunto il 5% quale addizionale a copertura del Tributo Provinciale di competenza.

L'importo dovuto si arrotonda all'euro in base alla disciplina di cui all'art. 1, comma 166 della Legge 296/2006.

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Ufficio Tributi
Referente: Simone Tatti
Indirizzo: Via Garibaldi 144, 09071 Abbasanta (OR)
Telefono: 0785/561626
Fax: 0785/561650
Email: tributi@comune.abbasanta.or.it
Email certificataa: tributi@cert.comune.abbasanta.or.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto